:: PeaceWaves Network onlus :: www.peacewaves.org ::
 

:: press

 
► archivio news

► rassegna stampa

► photogallery

► mediagallery

► ufficio stampa
 

        
 

:: news

12-05-2019 Da Kabul a Camerino - In viaggio con Rita Cucé

Giovedì 6 giugno 2019 presso il Ridotto del Teatro Regio di Torino, ore 21
“da MOZART a PIAZZOLLA” con il Quartetto d’ Archi del Teatro Regio, la pianista Rita Cucè e il celebre violinista Alessandro Quarta.
Evento benefico, con incasso destinato alla ricostruzione dell’ Istituto Nelio Biondi di Camerino, distrutto dal sisma 2016.
L’evento, che fa parte del progetto "Da Kabul a Camerino - In viaggio con Rita Cucé" ideato e promosso dell’ associazione “UnAltroPremio-Festiv’Art2.0” in collaborazione con l’Associazione PEACEVAVES INTERNATIONAL NETWORK, Presidente Prof.re Marco Braghero, del Consiglio Regionale del Piemonte, del Teatro Regio di Torino e della CRT.

Perché “da Kabul a Camerino – solo andata-in viaggio con Rita Cucè”?
Da “Kabul a Camerino” nasce da una intuizione di Rita Cucè, presidente di Un altro Premio-Festiv’art2. e di Marco Braghero presidente di PeaceWaves.
Il progetto è uno sviluppo di “Afghanistan back to the music” progetto di PeaceWaves finalizzato alla promozione e diffusione della musica e dell’arte, censurate in Afghanistan per oltre venticinque anni. “Afghanistan Back to the Music” ha realizzato nel 2005 in Kabul una scuola di musica, aperta alle donne, la “Victoria Music School”.
Il 7 novembre 2005, per l'inaugurazione della Victoria Music School di Kabul, Rita Cucè è stata la prima donna occidentale invitata a tenere un concerto pubblico, aperto anche alle donne, dopo 22 anni di guerra e dopo il quinquennio dell’oppressivo regime talebano.
Anche allora il Teatro Regio e i suoi musicisti furono parte attiva del progetto, infatti il 7 marzo 2008 si svolse una serata concerto a sostegno del progetto “Afghanistan Back to the Music”.
Questo è il file rouge che lega il nome di Kabul a Camerino: ricostruire materialmente la scuola di musica dalle macerie, siano esse provocate da guerra o da terremoto.
Convinti che il dramma di una perdita culturale coinvolge l’intera comunità umana: la ricostruzione è sempre e comunque una sfida culturale. La musica e l’arte rappresentano testata d’angolo dei processi di ricostruzione.
Il concerto di stasera è un dialogo, una contaminazione di esperienze, conoscenze e dinamiche generative capaci di costruire e generare speranza come memoria di futuro.
La pianista Rita Cucè, in qualità di concertista e Direttore artistico, nel 2004 venne cooptata da PeaceWaves per progettare corsi rivolti alle donne afghane, sia in qualità di Docenti che di discenti e che promuovesse nel progetto didattico, oltre allo studio degli strumenti tradizionali afghani anche quelli della cultura occidentale classica.
Il 7 novembre 2005, per l'inaugurazione della Victoria Music School di Kabul, Rita Cucè è stata la prima donna occidentale invitata a tenere un concerto pubblico dopo 22 anni di guerra e di regime talebano.

Chi è già con “da Kabul a Camerino – solo andata-in viaggio con Rita Cucè”
In continuità con il primo progetto hanno già dato la loro adesione la Filarmonica Teatro Regio Torino, la Filarmonica Rossini di Pesaro e il M° Donato Renzetti, Matteo Fossi della Scuola di Musica di Fiesole, l“Ensamble delle Prime Parti e strumentisti del Teatro alla Scala” di Milano, il M° Giancarlo De Lorenzo direttore dell' Orchestra Sinfonica di Sanremo, il Festival Pucciniano e il M. A.lberto Veronesi, il photoreporter Paolo Siccardi, ed esponenti del mondo della cultura e dell'arte, da Ugo Riva al Prof.re Emilio Spedicato oltre al mondo dell'imprenditoria, dello spettacolo e ai clubs Service come i LIONS.

ALESSANDRO QUARTA
Acclamato dalla CNN nel 2013 come “Musical Genius”.
Successo Strepitoso per il brano “Dorian Gray” che Alessandro ha composto, arrangiato ed eseguito live in Prima Mondiale con “Roberto Bolle” con cui si è esibito concludendo la scaletta del tour Roberto Bolle & Friends 2018 in Arena di Verona, Caracalla a Roma, Teatro Carlo Felice di Genova, Pala De Andrè a Ravenna e P.zza S.maAnnunziata a Firenze. Premiato nel 2018 a Montecitorio come “Miglior Eccellenza Italiana nel Mondo” per la Musica. L’1 gennaio 2019 per lo show su RaiUno “Danza con Me” di Roberto Bolle si è esibito davanti a 5 milioni di telespettatori proprio con il Dorian Gray ottenendo il punto più alto di share. Indimenticabile la sua apertura del Concerto del Primo Maggioa Roma in diretta Rai nel 2015 per violino solo.
Violinista, Polistrumentista e Compositore, ha partecipato a scritture di musica inedita per film della Walt Disney e RaiCinema e attualmente è impegnato alla scrittura delle musiche per 4 film internazionali tra cui un film del regista Premio Oscar Anthony Lamolinara (Spiderman 2).
Alessandro è cresciuto con i più grandi direttori al mondo ricoprendo ruoli come Violino di Spalla di fronte a nomi del calibro di L. Maazel, E. Inbal, C. Dutoit, M. Rostropovich, M.W. Chung, G. Pretre, Z. Metha, effettuando tournèe come spalla in Europa, America, Cina, Giappone, Medio Oriente, suonando nelle più prestigiose sale del mondo.
Violinista, Arrangiatore e Solista con nomi quali Solisti dei Berliner Philharmoniker, Carlos Santana, Lucio Dalla, Mark Knopfler, Boy George, Dionne Warwick, Lionel Richie, Celine Dion, Liza Minnelli, Joe Cocker, Lenny Kravitz, Jovanotti, Amy Stewart e molti altri..
Adesso collabora in progetti internazionali insieme a Dee Dee Bridgewater, Mike Stern, James Taylor, Toquinho, Sarah Jane Morris, Gino Vannelli, Regina Carter, Pablo Ziegler.
Nel 2018 presenta il suo ultimo Album come tributo ad Astor Piazzolla: “Alessandro Quarta plays Astor Piazzolla” un album già candidato Grammy
Il Tango di Piazzolla arrangiato da Alessandro, con tutta la raffinatezza degli arrangiamenti e il ritmo elettrizzante, è presentato dallo stesso maestro nei palcoscenici internazionali magnificamente sempre sold out, 12 brani magistralmente interpretati, arrangiati e rielaborati da Alessandro Quarta.
Suona un Giovanni Battista Guadagnini del 1761 ed un Alessandro Gagliano 1725.

RITA CUCE'
Nata ad Albenga, inizia lo studio del pianoforte all’età di 5 anni, successivamente studia al Conservatorio "L. Cherubini" di Firenze con il Maestro Alessandro Specchi, dove consegue la Maturità Artistica Musicale Quinquennale. Con il Maestro Norberto Capelli si Diploma in Pianoforte con il massimo dei voti. Consegue la laurea di II livello ad indirizzo concertistico presso il Conservatorio di Perugia in con il massimo dei voti e la lode.
Si perfeziona con i Maestri Carlo Grante e Fabio Bidini.
In qualità di solista si è esibita in Italia e all'estero con importanti Orchestre come gli ”Archi della Scala” (Mozart K.271 e K. 449), l’Orchestra del Teatro Regio di Torino (Mozart K.467) e la Filarmonica '900 - Teatro Regio di Torino (Mozart Doppio Concerto K.361), l’Orchestra da Camera del Teatro Petruzzelli di Bari (K.414), l’Orchestra Sinfonica di Perugia e dell’Umbria, l'Orchestra Guido Cantelli di Milano (Mozart K.488, K.413, K.415), l’Orchestra da Camera della Lombardia, la Donetsk National Philarmonic Orchestra “S. Prokofieff” Ucraina (Mozart K.466), la State Philarmonic di Plodvid (Beethoven-Concerto n.3), la State Symphony Orchestra di Shoumen -Bulgaria, l'Orchestra di Stato "Dinu Lipatti" di Satu-Mare -Romania, la Kuban Symphony Orchestra di Krasnodar - Russia (Beethoven Concerto n.1) , l’Orchestra Filarmonica “Mihail Jora” di Bacau -Romania e in importati teatri, sedi e in stagioni prestigiose tra i quali
Teatro Regio di Torino; Auditorium del Conservatorio di Perugia, Sala Verdi e Sala Puccini del Conservatorio di Milano, Teatro dal Verme di Milano, Teatro dell’ Opera del Casinò di Sanremo, Teatro degli Animosi di Carrara, Teatro Petrarca di Arezzo, Concert Hall di Plodvid e di Shoumen (Bulgaria), Municipial Concert Hall di Krasnodar (Russia) e Sala Ateneu di Bacau (Romania).
Il 3 giugno 2018 al Teatro dei Filarmonici con la Filarmonica G, Rossini di Pesaro incide dvd sotto la guida del M. Donato Renzetti.
Ha effettuato registrazioni televisive e radiofoniche in Italia e all’estero, l’ultima trasmessa da Mediaset RETE4 con “I Solisti dell’Orchestra Cantelli” nel Concerto di Mozart K.414 diretta da Alberto Veronesi e pubblicato su DVD per EGA-LIBRI di Torino allegato al libro “Afghanistan – la Cultura come sfida per la ricostruzione”. Con gli “Archi della Scala” incide su CD il Concerto di Mozart K.271 “Jeunehomme”.
Il 7 Novembre 2005 è stata la prima donna occidentale, dopo 22 anni di guerra, a tenere un Recital a Kabul per l’ Inaugurazione della “Victoria Music School”, di cui è stata Direttrice Artistica e Vising Professor (pianoforte) presso la Facoltà di Fine Art di Kabul.
Dal 2010 al 2015 viene nominata dalla Regione Toscana a ricoprire l’incarico come Membro dell’Esecutivo della Fondazione Orchestra Regionale Toscana (ORT). Dal 2005 è docente della cattedra Pianoforte, attualmente di ruolo sulla medesima, presso il Liceo Musicale di Arezzo; da gennaio 2018 è incaricata dalla Scuola di Musica di Fiesole per l' insegnamento di “Pratica pianistica” nel Triennio Universitario di Canto presso la Casa della Musica di Arezzo.

QUARTETTO d' ARCHI del Teatro Regio di Torino

Primo Violino
Stefano Vagnarelli

Nato a Torino nel 1964, ha studiato al Conservatorio della
sua città; perfezionamento all’Accademia “L. Perosi” in Biella,
con Corrado Romano. Membro dell’Orchestra sinfonica
della RAI di Torino dal 1983 al 1986, attualmente è Primo
Violino di Spalla dell’Orchestra del Teatro Regio di Torino.

Secondo Violino
Marco Polidori
Ha studiato al Conservatorio “G. Verdi” di Torino, perfezionamento
con il maestro Corrado Romano al Conservatorio
Superiore di Ginevra. Vincitore dei concorsi per Professore
d’orchestra al Teatro Comunale di Bologna, Orchestra Haydn
di Bolzano, Teatro e Orchestra della Rai di Torino, attualmente
ricopre il ruolo di spalla dei secondi violini al Teatro
Regio di Torino.

Viola
Alessandro Cipolletta
Diplomato in violino nel 1998 presso il Conservatorio di Torino,
si è poi diplomato in viola nel 2001 sotto la guida del maestro Davide Zaltron.
Si è perfezionato all’Accademia “Walter Stauffer” di Cremona con il Maestro Bruno Giuranna.
Dal 2003, dopo aver vinto il Concorso, ricopre il ruolo di Seconda Viola presso
l'orchestra del Teatro Regio di Torino.

Violoncello
Relja Lukic
Nato a Belgrado, si è diplomato presso il Conservatorio “G.
Verdi” di Milano con il maestro R. Filippini Nel 1999 vince il
concorso per Primo Violoncello nell’Orchestra del Teatro
Regio di Torino, posizione che occupa attualmente.

(Voto medio 0/5 - 0 voti) Vota l'articolo

 
 
 
 
  
 
 
 
 
 
 
 

 

 

::  le ultime news

 

stampa

Bookmark and Share