:: PeaceWaves Network onlus :: www.peacewaves.org ::
 

:: press

 
► archivio news

► rassegna stampa

► photogallery

► mediagallery

► ufficio stampa
 

        
 

:: news

04-09-2009 22esima missione PeaceWaves in Afghanistan

Il recente rapporto UNAMA “Silence is Violence End the Abuse of Women in Afghanistan” (8 luglio 2009: full report in inglese - summary in italiano) e le recenti elezioni presidenziali offrono l’occasione per rilanciare la questione Afgana in tutta la sua gravità, emergenza e priorità nell’agenda politica internazionale.

Troppo poco e male è stato fatto in questi 8 ani di ricostruzione. La finestra per una soluzione regionale alla crisi è sempre più stretta e rischiosa, di questo si è ben accorto il neo presidente Statunitense Obama.

PeaceWaves, recuperando gli esiti della pre-conferenza di pace di Kabul del gennaio 2008 - che avrebbe dovuto avere un seguito, ma si è preferito inseguire vecchi modelli inefficaci, per altro irrealizzati, di proporre conferenze delle società civili coinvolte nei conflitti in Europa e in particolare in Italia, lontane dalle regioni interessate alla risoluzione dei conflitti. Un’altra promessa non mantenuta! - e della conferenza di Parigi rilancia la visione regionale, complessa di sistema per un impegno da parte dell’occidente di realizzare, in stretta collaborazione con gli afgani, che dovranno essere protagonisti diretti dell’azione di national building, un grande piano di ricostruzione regionale, più complesso del troppe volte citato piano Marshall.

Per questo PeaceWaves ha deciso di compiere una missione in continuità del progetto “Afghanistan – La cultura come sfida per la ricostruzione” per realizzare il piano di fattibilità della ricerca di socio-psico-pedagogia dell’emergenza “Survey on Afghan Civil Population’s opinion regarding the recostrucction process” con una particolare attenzione alle fasce giovanili (16-29) e alla popolazione femminile.

Il progetto risulta essere in continuità con quelli promossi e sviluppati da PeaceWaves Onlus in Afghanistan, a partire dal 2002:
- Afghanistan Back to the Music;
- Sport and Art for Peace in Afghanistan;
- Pre-Peace Conference in Kabul 26-26 gennaio 2008

Quella in oggetto risulta essere la ventiduesima missione in Afghanistan della nostra organizzazione. Tali progetti fanno parte degli interventi volti alla ricostruzione del sistema educativo afgano.

Tutte le nostre azioni hanno la valenza di contribuire al processo di pacificazione, di supporto all’affermazione dei Diritti Umani ed allo sviluppo socio-economico del paese, in particolare questa missione ha l’obiettivo di verificare la fattibilità di realizzare la ricerca sopradetta e la continuità dei progetti precedenti.

Inoltre PeaceWaves intende promuovere anche il progetto “Reinsediamento in patria degli esuli Afgani in Iran” con la realizzazione di un villaggio rurale (con annesso ospedale e scuola) da realizzare nella provincia di Herat in collaborazione con ACS Emergency di Padova.

La delegazione PeaceWaves sarà impegnata in Afghanistan dal 6 al 13 settembre 2009, seguiranno aggiornamenti su questo sito.

Marco Braghero
Presidente
PeaceWaves International Network

(Voto medio 0/5 - 0 voti) Vota l'articolo

 
 
 
 
  
 
 
 
 
 
 
 

 

 

::  le ultime news

 

stampa

Bookmark and Share